Progetto linea vita Toscana: come va progettato il sistema anticaduta

La linea vita nasce da un progetto specifico realizzato da un progettista in collaborazione con tecnici abilitati.

Il sistema anticaduta deve adattarsi ai contesti in cui viene installato: il tetto di una casa, un capannone, una copertura industriale. Va progettato con attenzione, specificando ogni dettaglio del sistema, della sua installazione e delle modalità di utilizzo.

In questo articolo vediamo come funziona il progetto della linea vita, a cosa serve, chi se ne occupa e chi dovrebbe installare la linea vita correttamente progettata.


Che cos’è il progetto linea vita

Il progetto della linea vita consiste in una serie di documenti e elaborati. I documenti prodotti in fase di progettazione includono:

  • valutazione dei rischi
  • elaborato grafico
  • modalità di accesso alla copertura
  • piantina della copertura con indicati gli ancoraggi e le modalità d’uso
  • relazione di calcolo fatta dal tecnico abilitato
  • indicazioni sui DPI necessari ad utilizzare il sistema anticaduta
  • indicazioni su ispezione e manutenzione fornite dal produttore e, in casi specifici, integrate con le indicazioni del progettista
  • relazione tecnica fatta dal tecnico abilitato

Tutti questi elementi costituiscono la documentazione della linea vita che fornisce indicazioni su come è fatta, come si installa, come si usa e cosa serve per mantenerla sicura e in funzione.

progettazione linea vita
Sistema di ancoraggio installato su un tetto. Puoi vedere anche i parapetti provvisori sul perimetro della copertura.

Chi deve progettare la linea vita

Il progetto della linea vita è competenza del progettista. Se il progettista non è presente, la gestione degli elaborati sarà affidata al coordinatore per la sicurezza.

Progettista e coordinatore possono chiedere il supporto di tecnici abilitati per fare la relazione di calcolo e supportarli in altre documentazioni tecniche. Documenti come la relazione di calcolo necessitano di professionisti formati e specializzati.


Chi deve installare la linea vita

Devono occuparsene posatori formati e abilitati per il lavoro in quota.

La normativa sulla sicurezza anticaduta UNI 11900 classifica i posatori in tre diversi livelli in baSe a conoscenze e competenze:

  • QNQ3, livello base: l’installatore può pianificare e organizzare le attività necessarie all’installazione del sistema di ancoraggio. Deve essere in grado di accedere alla documentazione per consentire una corretta ispezione dell’impianto prima della posa.
  • QNQ4, livello intermedio: l’installatore ha tutti i requisiti del livello base. Può effettuare l’ispezione periodica del sistema di ancoraggio anticaduta.
  • QNQ5, livello avanzato: l’installatore ha i requisiti dei due livelli precedenti. Può sostituire componenti e ripristinare il sistema di ancoraggio. Può anche occuparsi delle ispezioni straordinarie per verificare eventuali danni dovuti a cadute o eventi straordinari.

Un posatore qualificato offre la garanzia di conoscere a fondo le dinamiche di installazione e gestione della linea vita. E’ in grado di mettere in pratica le indicazioni fornite dal progettista e dal produttore delle linea vita.

progetto linea vita come funziona a chi rivolgersi
Operatore a lavoro sulla linea vita. Nella foto si può vedere il DPI con imbracatura, moschettone e corda.

Il progetto della linea vita è sempre obbligatorio?

Sì. La linea vita è un sistema anticaduta molto specifico che necessita sempre di un progetto.

Una linea vita improvvisata e installata senza progetto non è sicura, non è a norma e non può essere utilizzata.

I dispositivi di sicurezza devono essere sempre realizzati in conformità con leggi e normative. Servono a proteggere chi accede e lavora sul tetto e non c’è spazio per soluzioni fai da te.


Quali sono le norme di riferimento per la linea vita

La UNI EN 795:2012 e la UNI 11578:2015, sono le norme di riferimento per linea vita e sistemi anticaduta. Contengono i requisiti e i metodi di verifica dei dispositivi di ancoraggio anticaduta.


Progetto, installazione e manutenzione: cosa serve per installare e utilizzare la linea vita su tetto e coperture

Per installare la linea vita serve per prima cosa un progetto realizzato da un progettista, spesso supportato da tecnici abilitati.

Senza il progetto la linea vita non si può installare, non sarebbe sicura e utilizzabile.

L’installazione deve essere gestita da posatori qualificati e abilitati al lavoro in quota.

Una volta installata serviranno delle manutenzioni puntuali, come indicato dal produttore e/o dal progettista. Ne parlo negli approfondimenti dove trovi un articolo dedicato alla manutenzione della linea vita.


I nostri approfondimenti

Come fare la manutenzione della linea vita

La linea vita è obbligatoria?

Chi può installare la linea vita su tetti e coperture

Cosa dice la UNI 1900 requisiti e abilitazione installatore linea vita

Linea vita, come devono intervenire e quali documenti devono avere gli operatori che la utilizzano?

Quali documenti servono per salire sul tetto in sicurezza

La linea vita e la manutenzione dei pannelli fotovoltaici

Lascia un commento

Riceverai informazioni sui sistemi anticaduta, inclusi gli aggiornamenti tecnici e normativi